Penne Lisce Artigianali

2,49

Penne lisce di semola di grano duro 100% italiano
Trafilata al bronzo ed essiccata lentamente a basse temperature
Lavorazione artigianale

 Cottura 11 min.Cottura 11 minuti
 Peso 500 gr.Peso 500g
 Ingredienti pastaIngredienti: semola di grano duro, acqua.
 Produzione granoProduzione grano: Italia
 Molitura granoMolitura grano: Italia
 Stabilimento di lavorazioneStabilimento di lavorazione: Cercemaggiore (CB)

SPEDIZIONE GRATUITA DA 30€

Descrizione

Penne Lisce Artigianali

Le nostre penne lisce sono lavorate in maniera artigianale. Qui di seguito tutte le caratteristiche:

  • per realizzarle utilizziamo solo grani italiani;
  • sono trafilate al bronzo;
  • l’essiccazione è lenta e delicata;
  • il confezionamento è fatto a mano.

Storia

Le penne lisce furono create nel XIX secolo, vicino Genova. Così chiamate perché il formato di pasta sembrava imitare i pennini delle penne stilografiche. Le “penne” sono uno dei pochi formati di pasta di cui si conosce per certo data e luogo di nascita. Infatti nel 1865 un produttore di pasta, tale Giovanni Battista Capurro, brevettò una macchina da taglio diagonale di sua invenzione. La scoperta fu ritenuta importante poiché permetteva di tagliare in questa forma la pasta fresca senza schiacciarla.

Maggiori informazioni sulla storia delle penne sono reperibili a questo link: storia delle penne

Consigli per la preparazione

Le nostre Penne lisce Artigianali sono ottime gustate con il sugo mediterraneo biologico. E’ fatto di solo pomodoro fresco e basilico. Il pomodoro giallo, in sostituzione di quello rosso, assicura al piatto un gusto delicato e raffinato. Il pesto di erbe spontanee, come menta e melissa, dona la giusta nota di freschezza e benessere.

L’abbinamento con il nostro tartufo nero estivo può essere una valida alternativa per chi ama sapori più forti e decisi.

Informazioni aggiuntive

Peso 0,500 kg
Dimensioni 6 × 6 × 15 cm
brand

La Pasta di Rita

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Penne Lisce Artigianali”