Spaghetti allo Scarpariello

Cari amici, oggi vorrei proporvi una ricetta italiana “spaghetti allo scarpariello” di una semplicità estrema, ma di una bontà unica. L’autore è Stefano Barbato, grande chef ormai seguito da tantissimi followers che ogni giorno elaborano le sue ricette.

O’ Scarpariello è il piatto storico dei quartieri spagnoli di Napoli. Il nome nasce da ‘scarparo’ quindi calzolaio. In tempi di povertà, quando i clienti non avevano soldi per pagare le riparazioni delle scarpe, barattavano con prodotti alimentari. Da qui, le mogli dei calzolai, inventarono questa squisita ricetta. Questo piatto veniva realizzato con l’avanzo del ragù della domenica. Era il pranzo del lunedì, giornata di riposo dello “scarparo”.

INGREDIENTI

PROCEDIMENTO

Iniziate mettendo l’acqua della pasta, nel frattempo lavorate sugli ingredienti. Lavate e tagliate in due i pomodorini.

In un tegame soffriggere l’aglio con l’olio extravergine di oliva per qualche minuto. Aggiungere il peperoncino, se fresco eliminate i semi. Eliminate anche l’aglio. A questo punto aggiungere i pomodorini e far cuocere per 10 minuti, allungando con acqua di cottura della pasta.

Buttare gli spaghetti e salare l’acqua. Scolate la pasta ancora al dente ed unitela ai pomodorini. Terminare la cottura della pasta nel tegame. Unire pecorino e parmigiano reggiano precedentemente grattugiati. Mescolare sistematicamente onde evitare che il formaggio si attacchi al tegame.

Essendo il nostro spaghetto molto poroso, consiglio di allungare sempre con acqua di cottura, così da lasciare una deliziosa crema.

Decorare con basilico fresco.

Buon appetito!

Mentre a questo link troverete la ricetta completamente descritta e fotografata: scarpariellostefanobarbato

Lascia un commento