Risotto al Tartufo Bianco
risotto al tartufo bianco

Risotto al Tartufo Bianco

Bentornati alle ricette di Spighe Molisane, quest’oggi dedico questo articolo del mio blog ad una delle preparazioni più buone del mondo: il risotto al tartufo bianco. Un classico della cucina cucina italiana, ma una delle ricette più realizzate di sempre. Questa versione è stata realizzata dal nostro chef Barbato, ormai parte integrante della nostra grande famiglia.

Stefano realizza delle ricette casalinghe, alla portata di tutti, semplificando e rendendo accessibile a tutti la vera e propria cucina italiana. Io sono una sua grandissima fan e vorrei invitarvi a realizzare le sue ricette, completamente homemade. E’ più facile di quanto pensiate, soprattutto perché Stefano ha la straordinaria capacità di rendere tutto molto facile. Inoltre le sue ricette sono spiegate da lui stesso passo passo ed è veramente difficile sbagliare.

Bene, andiamo al dunque ed entriamo nel vivo della ricetta. Farò una serie di commenti a riguardo, in quanto voglio illustrarvi per bene gli ingredienti che potete utilizzare e quali sono reperibili sul nostro shop. Qui di seguito una breve descrizione per tutti gli ingredienti del risotto al tartufo bianco.

Tartufo Bianco Fresco

Il re della cucina torna trionfante in questa ricetta: il tartufo bianco fresco è un prodotto non sempre disponibile. Infatti è reperibile sono in inverno e fino a gennaio, circa. Sul nostro shop è possibile acquistarlo fresco e riceverlo entro 24 ore dall’ordine, purché lo stesso arrivi in tempo utile alla gestione della preparazione. Controlla se disponibile in questo momento: tartufo bianco.

Il nostro risotto al tartufo bianco è un prodotto 100% molisano. Non potrebbe essere altrimenti, in quanto il Molise è la regione che produce la maggiore quantità di tartufo bianco, su scala nazionale.

E’ un prodotto naturale e soprattutto proviene da terreni incolti, assolutamente non trattati. Arriverà spedito nelle vostre case e vi sorprenderà per il suo profumo e la sua naturalezza.

Tartufo bianco fresco raccolto in Molise

Brodo Vegetale

Partiamo dalla preparazione del brodo vegetale per arrivare al nostro risotto al tartufo bianco. Non è difficile da fare e qui vi spiegherò anche come fare. Però se avete fretta e non volete perdere tempo nel realizzarlo, vi consiglio di acquistare sul nostro shop il Brodo Vegetale Essiccato. Basterà semplicemente ravvivarlo in acqua calda ed il brodo è pronto. Questo è un prodotto assolutamente naturale, non contiene glutammato o altre sostanze artificiali. I suoi ingredienti sono pochi e semplici:

  • 30% carota;
  • 29% patata;
  • 18% tra sedano e bietola;
  • 14% cipolla;
  • 9% sale.

Chiaramente gli ingredienti sono stati essiccati, in maniera naturale e confezionati. Il nostro è un brodo molto versatile ed adatto a tantissime preparazioni.

Nel caso in cui, invece, voleste divertirvi nel realizzarlo, ecco come fare. Procuratevi delle verdure, quali sedano, carota, cipolla, aglio, pomodorini. Le quantità potete gestirle tranquillamente in autonomia, oppure queste sono quelle consigliate: sale qb, sedano 1 costa, 1 carota, 1 cipolla, 1 spicchio d’aglio, 2/3 pomodorini. Tutte queste verdure sono contenute nella nostra cassetta di verdure fresche di stagione. Tagliate le verdure in maniera grossolana e mettetele a bollire in acqua per circa 15 minuti.

A questo punto il brodo vegetale è pronto per essere utilizzato nella nostra ricetta.

Il risotto al tartufo bianco

La tipologia che noi consigliamo e che consiglia anche il nostro amatissimo Chef Stefano Barbato è il Carnaroli. E’ il miglior riso che si possa utilizzare nella realizzazione di un risotto per via del suo contenuto di amido ed anche perché difficilmente scuoce. Il suo chicco è più lungo e consistente, pertanto si presta in maniera impeccabile ad assorbire tutto il condimento di cui diventerà parte integrante.

La sua perfetta tenuta in cottura lo rende molto versatile in cucina. Infatti è ideale anche nelle preparazione che non vengono consumate al momento, bensì nei giorni successivi.

Ricetta Risotto al Tartufo Bianco

Ecco a voi la ricetta. Qui di seguito gli ingredienti necessari. Cliccando su alcuni di questi ingredienti, sarete reindirizzati direttamente al link sul nostro shop per acquistare l’articolo corrispondente.

Tagliare il guanciale dapprima a fette e poi a striscioline piuttosto sottili. Allo stesso modo tagliare lo scalogno. In un pentolino mettiamo una noce di burro, lo scalogno ed il guanciale. Rosolare bene per qualche minuto.

Procedere aggiungendo il riso, al fine di tostarlo. Sfumiamo con un poco di spumante e procedere con la cottura. A questo punto aggiungere il brodo e tenerlo sempre a filo con il riso. Grattugiare del tartufo nero e lasciar cuocere il riso. A breve il nostro risotto al tartufo bianco sarà pronto.

Normalmente il carnaroli cuoce in 15 minuti. Verso la fine della cottura, quando mancherà appena un minuto, grattugiare del tartufo bianco. Spegnere il fuoco e grattugiare del formaggio di fossa, mantecando con la restante noce di burro. Continuare a mescolare per qualche minuto, in maniera piuttosto energica.

Presentare il piatto con una grattugiata finale di formaggio di fossa, tartufo nero grattugiato e finemente, scaglie di tartufo bianco ed un filo di olio extra vergine di oliva. Buon appetito e soprattutto buon divertimento nel realizzare il risotto al tartufo bianco!

P.S. Qualora vogliate approfondire la lettura su uno dei nostri prodotti di punta, protagonista di questa ricetta, fatelo qui bianco molisano e il tartufo del Molise.

Lascia un commento